Noce: scheda tecnica di coltivazione

  • Nome scientifico: Juglans regia.
  • Famiglia: Jugiandaceae.
  • Origine della pianta: Asia minore.
  • Periodo di fioritura: aprile – maggio.
  • Varietà principali: Noce di Sorrento, Bleggiana, Noce Lara, Noce Feltrina, Noce Chandler.
  • Ciclo colturale: il noce inizia il suo ciclo vegetativo nel mese di aprile fino alla caduta delle foglie che avviene nel mese di novembre.
  • Terreno ideale: medio impasto, ricco, sciolto, drenate, profondo. Il noce si adatta bene a svariati tipi di terreno.
  • pH terreno ideale: da 6,5 a 8. Acquista l'apposito tester del pH 
  • Preparazione del terreno: scavare una buca leggermente più grande del contenitore dove è alloggiata la pianta.
  • Messa a dimora: a febbraio oppure a novembre. Una volta messa a dimora la pianta riempire lo spazio restante della buca con del buon terriccio per piante da frutto e compattare il terreno. Terriccio per alberi da frutto 
  • Concimazione: durante il periodo invernale apportare letame maturo o stallatico pellettato 
  • Clima ideale: il clima ideale per la coltivazione del noce è quello collinare o montano fino ai 1200 m.s.l., resiste quindi molto bene alle gelate invernali e sopporta pure i caldi estivi.
  • Esposizione solare: pieno sole.
  • Sesto d’impianto: possiamo lasciare 7 m tra una pianta e l’altra e 7 m tra una fila e l’altra mettendo a dimora le piante sfalsate tra una fila e l’altra.
  • Sostegni: valutare la robustezza del fusto principale, se ancora troppo esile possiamo servirci di un palo di legno per sostenere la pianta finché non si sarà irrobustita.
  • Periodo di potatura: possiamo potare le nostre piante di noce nel mese di febbraio prima del risveglio vegetativo.
  • Potatura di allevamento: nei primi anni di vita del noce è importante definire quali saranno le branche principali della pianta, possiamo mantenere una forma della pianta a globo assecondando le caratteristiche di sviluppo di questa pianta
  • Potatura di produzione: la potatura di produzione del noce va eseguita in base alla varietà prescelta. In generale possiamo affermare che vanno eliminati ogni anno rami secchi o spezzati, rami che si incrociano tra loro o che tendono verso l’interno della pianta.
  • Attrezzi utili alla potatura: forbici da potatura , troncarami 
  • Irrigazione: il noce è una pianta molto vigorosa con un apparato radicale che raggiunge ottime profondità e si estende per diversi metri, queste peculiarità permettono alla pianta di resistere molto bene anche a lunghi periodi siccitosi.
  • Portainnesto utilizzato: il principale portainnesto di riferimento è il franco da seme.
  • Pacciamatura: utile per mantenere il suolo più umido nei periodi di maggiore caldo, possiamo effettuare la pacciamatura usando le erbe di sfalcio provenienti dall’area di coltivazione.
  • Coltivazione in vaso: possibile per i primi 2 – 3 anni, successivamente è consigliabile piantare in terra la pianta. Possiamo servirci di un vaso di grosse dimensioni  e del buon terriccio. Irrigare molto frequentemente.
  • Corroboranti consigliati: zeolite , distillato di legno 
  • Avversità principali: cancro batterico, mal secco, antracnosi.
  • Insetti e parassiti: afidi, mosca del noce, rodilegno, cocciniglie, cydia. Trappola ecologica per insetti dannosi 
  • Quando raccogliere: possiamo raccogliere le nostre noci nei mesi di settembre – ottobre e provvedere ad essiccarle al sole.
  • Utilizzi: possiamo gustare le nostre noci essiccate durante tutto il periodo invernale oppure possiamo utilizzarle per preparare dei gustosi biscotti morbidi dove utilizzeremo le noci al posto delle mandorle previste nella ricetta iniziale.
  • Moltiplicazione: Il noce viene principalmente moltiplicato partendo da seme e successivamente praticando l’innesto con la varietà desiderata.
  • APPROFONDIMENTI: lettura consigliata Nel frutteto con il Maestro Giardiniere 

Biotrituratore consigliato per le potature del frutteto:

Forest Master 6hp - Cippatrice compatta a benzina con azionamento diretto 208 cc, 4 tempi, per produrre pezzi fino a 50 mm di diametro, portatile, leggera e ben bilanciata, facile da riporre
  • Motore 6hp 208cc 4 tempi LCT Maxx Series.
  • Lame doppie reversibili.
  • Diametro massimo del legno: 50 mm.
  • Trasmissione diretta senza cinghie di regolazione.
  • Tramoggia e scivolo di scarico incernierato.

Lascia un commento